Il Cibo Tipico Pugliese

La Puglia è una pianeggiante e fertile regione del Sud Italia che, insieme al suo terreno ricco di ferro, la rende una delle regioni agricole più produttive del paese.

È famoso per il suo olio d’oliva e produce tra 250.000 e 300.000 tonnellate ogni anno. L’Italia è il secondo produttore più grande, dopo la Spagna, e la Puglia fornisce circa il 40 per cento dell’olio extravergine d’oliva del paese.

Il frumento duro cresce in abbondanza e viene utilizzato per fare pasta e pane. La pasta della Puglia è fatta senza uova, una volta considerata un lusso.

La pasta più famosa fatta in Puglia è ‘oricchiette’ (che significa piccole orecchie), che viene ancora fatta quotidianamente dalle donne anziane nella maggior parte dei piccoli villaggi.

Il pane in Puglia, che accompagna tutti i pasti, è più diversificato di molte altre regioni italiane e viene in una varietà di forme e dimensioni. È cotto in forno a legna tradizionale a legna e alcuni dei villaggi hanno ancora un forno a legna comunale dove i locali vanno a cuocere il pane ogni giorno.

La città di Altamura, nel nord ovest della regione, afferma di avere due vittorie culinarie. Ha un unico pane tradizionale locale, prodotto da farina di grano duro, lievito, acqua e sale marino.

In origine, il pane è stato creato per i pastori e gli agricoltori che lavorerebbero nella campagna circostante per molti giorni alla volta senza tornare a casa.

Il pane è sottoposto a cinque fasi tra l’estrazione della pasta e la cottura che viene fatta in un fuoco di legno di quercia aperto che produce una pagnotta insolitamente lunga.

La prima vittoria per Altamura è che il loro pane ha ottenuto un certificato DOP, il primo in Europa per un prodotto da forno.

Il secondo è che quando McDonald’s si aprivano in piazza, i locali rifiutarono di mangiare lì, preferendo il proprio pane riempito di prodotti locali di carne. Dopo meno di due anni McDonalds ha dato e liberato l’area.

Le verdure ovviamente crescono bene nel clima caldo e vengono utilizzate in abbondanza, sempre fresche e sempre stagionali.

I pomodori vengono utilizzati per fare salse per andare con la pasta locale e le melanzane, peperoni e zucchine sono arrostiti e grigliati come accompagnamento alla carne.

L’interno della Puglia è rocciosa e qui ci sono molte pecore e capre che vengono allevati per la loro carne così come il loro latte che viene utilizzato per una varietà di formaggi.

L’Agnello è la carne più popolare, seguita da carne di maiale e carne di cavolo con carne bovina, anche se oggi diventa sempre più popolare, usata molto poco.

La Puglia ha molti deliziosi formaggi locali, forse il più famoso è Burrata, fatto di mozzarella e crema.

Altri includono Cacioricotta – un ricotta stagionale ricavata da latte di pecora non pastorizzato, Canestrato – un formaggio duro che è una miscela di pecora e capra, Fallone di Gravina e Caciofiore.

Il pesce gioca una grande parte nella cucina pugliese e la lunga costa offre una vasta gamma di pesce fresco su base giornaliera. Il mare, il barbone rosso, le acciughe, le cozze e le seppie sono tra i preferiti, ma in molti ristoranti sono disponibili molti altri tipi.

Nonostante questo eccesso di cibo, la cucina quotidiana in Puglia, come nelle altre regioni meridionali dell’Italia, tende ad essere semplice, fresca e salubre, con la maggior parte dei locali che crescono, crescono e si fanno abbastanza per le loro esigenze individuali.

In Puglia Il Miglior Olio d’Oliva Italiano

Qual è il miglior olio d’oliva italiano? Difficile rispondere a una domanda del genere perché, se c’è un prodotto di eccellenza made in Italy riconosciuto in tutto il mondo, questo è proprio l’olio.

Tantissime le regioni che lo producono: basta pensare che Umbria, Toscana e Puglia sono tra le produttrici più rinomate al mondo.

L’olio d’oliva italiano, quello puro ed extravergine, è molto apprezzato anche all’estero perché è unico nel suo genere. Proprio per questo motivo, i prezzi di questo prodotto di eccellenza possono essere anche molto alti.

Dove si produce il miglior olio d’oliva italiano?

Per capire perché l’Italia sia così rinomata per la produzione di ottimo olio di oliva, basta mostrare qualche numero. Il media, nel paese si producono circa 450-500 mila tonnellate di olio di oliva e questo genera un giro di affari pari a circa 3,5 miliardi di euro.

Oltre 1 milione di italiani produce olio, sia a livello industriale che per consumo famigliare. Insomma, si tratta di una vera e propria tradizione, che unisce l’Italia dal nord al sud.

Ma quali sono le regioni più produttive da questo punto di vista? Stando ad alcune stime recenti, si può dire che la maggior parte dell’olio d’oliva italiano (più del 80% del totale) viene prodotto al sud: Puglia, Calabria e Sicilia sono le regioni che ne producono in quantità maggiori.

Seguono poi Liguria, Umbria, Toscana e Abruzzo. Non tutte le regioni appena citate, però, sono note allo stesso modo per prodotti di qualità superiore.

Se si pensa all’ottimo olio extravergine italiano, si pensa soprattutto a Puglia e Toscana, ma anche l’Umbria si difende bene in questi ultimi anni, arrivando a vincere anche molti premi per la qualità del proprio prodotto.

Nello specifico, è rinomato l’olio d’oliva pugliese perché ben 5 sono le Denominazioni di Origine Protetta che ha ottenuto questa regione.

Abbiamo, infatti l’olio DOP Collina di Brindisi, DOP Dauno, DOP Terra di Bari, DOP Terra d’Otranto, DOP Terre Tarentine. Tra le varietà di olive più rinomate ci sono la Cellina di Nardò, la Coratina, la Perenzana e l’Ogliarola.

Sebbene si tenda a parlare di olio d’oliva pugliese, si deve sottolineare che le zone dove c’è una maggiore produzione di questo prodotto sono diverse e differente è anche l’olio che si ottiene.

Come detto, molto noto è anche l’olio d’oliva toscano. Anche qui le menzioni geografiche sono importanti: troviamo olio di oliva Seggiano, Colline Lucchesi, Colline della Lunigiana, Colline di Arezzo e Colline Senesi.

Infine, rinomato è anche l’olio delle Colline di Firenze, dei Monti Pisani e Montalbano.

Vacanze in Puglia, Sempre Più Italiani Scelgono Questa Meta

La vita non è difficile per le vacanze in Puglia. I beach club privati ​​versano vino locale, le fattorie biologiche ospitano i pasti per i commensali di notte e i villaggi medievali di pietra (relativamente incontaminati dai turisti) punteggiano la costa.

Victoria Lewis ci mostra in questa zona spesso trascurata ma bella dell’Italia.

PUGLIA, Italia – Quando la maggior parte dei viaggiatori pensa “vacanza sulla spiaggia italiana”, pensano a luoghi come Portofino e Capri. La Puglia è praticamente l’esatto contrario di quei posti – e tanto meglio per questo.

Dove la Costa Azzurra e la Costiera Amalfitana sono affascinati, affascinanti e senza limiti, la Puglia è robusta, semplice e totalmente rilassata. Il suo paesaggio al sole, contraddistinto da case coloniche e miglia di uliveti, ricorda la Grecia vicina. Ma il suo spirito è 100 per cento italiano.

Situata nel tacco dello stivale italiano, la Puglia è dove gli italiani vanno per vacanze.

Una volta che si imbocca le sue spiagge di sabbia bianca, dove l’acqua cristallina rivale qualsiasi nei Caraibi e esplora le sue incantevoli città, ma non troppo turistiche, vedrai perché.

Questo è un posto dove la vita rallenta e il dilemma di un giorno potrebbe essere solo scegliere quale sapore di gelato per ordinare.

Inoltre, il formaggio burrata proviene dalla regione e lo troverai in abbondanza a praticamente ogni pasto. Non è migliore di quello.

Lago della Terra

Con più di 500 miglia di costa, la Puglia è una regione ingannevolmente grande. Non aspettatevi di esplorare tutto in un viaggio. (Il mio ragazzo e io abbiamo provato e non siamo neanche avvicinati.)

Bordato dall’Adriatico da un lato e dal Golfo di Taranto dall’altra, la costa è estremamente varia.

Guidate abbastanza a lungo e vedrete le spiagge di sabbia ultra-morbide con acqua calda come una vasca da bagno, girate verso una costa rocciosa (con molti punti da saltare dalle scogliere in mare) e tornare a sabbia.

Sia che scegliate di rimanere in un posto o saltare da città a città come abbiamo fatto, troverete molti da esplorare.

Basta portare un buon GPS. Più di una volta, una strada che stavamo guidando bruscamente a morte in un albero di ulivo e ci trovammo a sostenere le strade di campagna meno che perfette.

Cosa Desiderate Sapere

Volevamo esplorare città storiche come Ostuni e Lecce oltre a rilassarsi sulla spiaggia, quindi abbiamo trascorso una delle nostre notti a Lecce.

Ma mentre affascinante, molte città sono esperienze migliori in poche ore di esplorazione e non di un pernottamento. Avrei trascorso più tempo in campagna e negli hotel sulla spiaggia e visto Lecce in un viaggio di un giorno.

Cosa Fare

Non so cosa si tratti di alberghi pugliesi, ma vanno tutti fuori per la loro colazione, che sono tipicamente inclusi nel prezzo del tuo soggiorno.

Ogni mattina avremmo promesso di mostrare restrizione, ma finiremo con le targhe toting accatastate con burrata, straciatella, pane locale e marmellate, pasticcini freschi e incredibili yogurt cremosi e cereali cremosi. Abbraccialo. Luxuriate in esso.

Lounge sulla spiaggia e sulle scogliere

Come molte destinazioni europee in spiaggia, la costa della Puglia è punteggiata da beach club privati. Ci sono molti luoghi che offrono l’accesso pubblico alla spiaggia, ma i beach club sono la strada da percorrere.

Per una piccola tassa (non abbiamo mai pagato più di 15 euro a persona), forniranno asciugamani, sedie e ombrellone. I club hanno servizi igienici, ristoranti e camerieri che assicurano che il tuo bicchiere di vino non sia mai vuoto.

puglia

Per un’atmosfera boho di lusso (pensare ai letti balinesi Balinese e abbondanza di mobili in teak), provate Coccaro Beach Club.

Non solo hanno una bella spiaggia, ma hanno anche una boutique carina e un ottimo menù per il pranzo.

Per qualcosa con una sensazione decisamente più locale, il Beach Club di Togo Bay a Porto Cesareo sulla costa occidentale è rilassato e divertente.

E se rilassarsi sulle scogliere e tuffarsi di volta in volta è più la tua cosa, La Dolce Riva vicino a Otranto è un buon posto.
Gioca a turista per il giorno

Quando hai bisogno di una pausa dal sole – o un po ‘di cultura – visita una delle città affascinanti della Puglia.

Alberobello a nord è noto per i suoi pittoreschi trulli, le capanne in pietra bianca con tetti a forma di cono che la Puglia è famosa. (Sembrano il tipo di luogo dove un elfo vivrebbe.)

Alberobello è anche conosciuto per la sua eccellente focaccia. Vai presto perché può diventare frenetico una volta che i gruppi di tour scendono.

Un po ‘più a sud, la città murata medievale di ostuni bianca impreziosita merita una sosta. Un groviglio di vicoli stretti e strade tortuose, la città è destinata per passeggiate pigri. Lasciatevi perdere.

La bella città barocca di Lecce è un must. Con edifici ornati costruiti dalla pietra arenaria locale, l’architettura sofisticata è qualcosa di anomalia tra gli edifici altrimenti semplici della regione.

Se finisci di trascorrere una notte qui, come abbiamo fatto, cenare a Le Zie o in Ristorante la Torre di Merlino, ma evitare il cibo troppo caro e senza sapori a La Scarpetta, che ogni concierge dell’hotel raccomanda in modo inesplicabile.

Un’altra buona tappa è la città portuale meridionale del porto di Otranto. Prendi un gelato in una delle numerose gelaterie della città e acquista un paio di sandali in pelle artigianale da uno dei tanti piccoli negozi.
Bere il vino locale

Certo, il vino della Toscana potrebbe essere più famoso, ma la Puglia ha ottime bottiglie in offerta ad una frazione del prezzo.

I rossi pugliesi tendono ad essere corposi e spesso sono fatti da uve di negroamaro e primitivo. La regione produce meno bianchi, tra cui una verdeca deliziosamente secca e croccante.

Di solito abbiamo ordinato il vino della casa presso i beach club e ristoranti e non siamo mai rimasti delusi.

Se stai cercando un posto particolarmente speciale per bere un tramonto, Borgo Egnazia è una splendida proprietà con un bellissimo bar. (Questo è l’hotel dove Justin Timberlake si è sposato.)

Provate a convincere le guardie di sicurezza per farti passare per un aperitivo. Grotta Palazzese a Polignano a Mare è un’altra buona opzione.

Costruito in una scogliera che si affaccia sulle onde che si infrangono sotto, l’impostazione non può veramente essere battuta.

Alla Scoperta delle Strade del Vino in Puglia

Tante sono le strade del vino in Puglia e sono tutte da scoprire. Come è ben noto, la regione in questione, una delle più belle d’Italia, è un vero e proprio paradiso per il turismo enogastronomico e, pertanto, è molto interessante scoprire quelle che sono le zone di maggior interesse per quel che riguarda il vino.

La Puglia è una regione molto grande, divisa in diverse zone e in tutte si producono degli ottimi prodotti: che sia vino, che sia olio o che siano alimenti, ci sono delle vere e proprie eccellenze, tutte da scoprire e gustare.

Quali sono le strade del vino in Puglia?

Percorrendo in lungo e in largo la regione, si trovano moltissimi punti di interesse per quel che concerne il vino. Per scoprire tutti gli itinerari del vino in Puglia, cominciamo dalla zona della Daunia.

L’entroterra del Gargano, infatti, è ricco di coltivazioni e i vigneti qui arrivano sino al mare. Molti sono i vini D.O.C. che si producono, tra cui quelli rinomati di San Severo.

Le vie del vino portano, poi, a Castel del Monte, ma anche ad Andria e Trani, dove si produce un ottimo Moscato, un vino dolce e molto conosciuto in tutto il mondo come prodotto di eccellenza.

Spostandosi, poi, a Manduria e nelle zone limitrofe, troviamo l’ottimo Primitivo. Oggi come oggi, questo è uno dei vini più venduti e apprezzati non solo nel nostro paese, ma nel mondo.

Scendendo, poi, verso la Valle d’Itria, si trovano diverse zone di interesse: tra Alberobello e i paesi limitrofi ci sono moltissime aziende agrituristiche che permettono di fare delle ottime degustazioni dei vini della zona, assaggiando anche le vere specialità della tradizione pugliese.

Tra Ostuni e Brindisi si trovano altri punti d’interesse. Tra tutti spicca Manduria, dove si produce l’ottimo Primitivo, che oggi viene esportato in qualsiasi parte del mondo.

Altro percorso molto interessante per le strade del vino in Puglia è quello che attraversa il Salento. Qui si trovano delle vere e proprie eccellenze, pluripremiate e uniche nel loro genere.

Tutti conosceranno il Salice Salentino, un prodotto di altissimo livello conosciuto già ai tempi degli antichi romani. In questa zona sorgono alcune delle aziende vitivinicole più note e importanti non solo per la Puglia, ma per tutto il paese.

La zona compresa tra Leverano, Squinzano, Salice Salentino è molto prolifica da questo punto di vista e non si può non fare una lunga tappa per scoprire tutte le prelibatezze culinarie e gli eccellenti vini.

Le migliori cose da fare in Puglia

Il paesaggio robusto e bello della Puglia è adatto ad una vasta gamma di attività perfette per una vacanza in gruppo. Sfoglia la tua villa privata “trulli” e scopri la vasta gamma di cose da fare in Puglia.

Vedere le città storiche in bicicletta o saltare a bordo di una barca per esplorare le grotte nascoste e le spiagge lungo la costa incontaminata.

I gruppi alimentari amano le escursioni sulle colline per assaggiare l’incredibile olio d’oliva prodotto qui, oppure prendere una classe di cucina per imparare a sfruttare al meglio tutte le prelibatezze locali.

1. Prendi la tua Bici con Velo Service

Eco-turisti, rallegrati! Ora potrai vedere il meglio della Puglia completamente privo di colpa con la società pensata a Velo, che propone “escursioni a zero emissioni” di Puglia via bicicletta o ricchi.

È possibile noleggiare una bicicletta per qualsiasi cosa da 24 ore a una settimana e la squadra esperta vi aiuterà a pianificare un itinerario ciclistico che abbatte tutte le attrazioni della tua lista di desideri e probabilmente molto di più che non avevi nemmeno pensato.

In alternativa, è possibile esplorare una visita guidata di due ore da un lungo elenco di possibili percorsi di città, costa e di campagna in Bari e Lecce.

2. Cucina Italiana con Tavola d’Attesa

cucina puglieseMentre la maggior parte delle scuole di cucina si concentra sul modo in cui il loro cibo è fatto, la squadra al tavolo d’attesa di Lecce è più interessata a insegnare perché.

Le loro classi quotidiane di alimenti e vini non riguardano solo ingredienti e metodi, ma mettono entrambi nel contesto, con spiegazioni sulle tradizioni e sulla storia che li dietro.

Lasciate questo corso di cucina per accelerare la cultura della Puglia e come tutto, dalla migrazione al clima, influenza ciò che accade sui piatti e sui bicchieri di vino in questa parte del mondo.

Probabilmente non guarderai nuovamente nella navata italiana del supermercato nello stesso modo.

3. Snorkel con LEUCA Explorer

Esplora le grotte costiere e la vita marina subacquea delle acque turchesi della Puglia con escursioni in barca Leuca Explorer.

È possibile navigare sia sul mare Ionio che sull’Adriatico, con entrambi i percorsi che offrono viste mozzafiato sulla costa e vicini incontri con le grotte del Salento.

Le guide esperte rivelano le grotte nascoste che non saprei neanche erano lì, alcune spiagge segrete e che nuotano dentro di loro per aiutarti a dare un’occhiata più da vicino.

È possibile effettuare numerose fermate per lo snorkeling nell’acqua cristallina e, se lo desiderate, è disponibile anche l’attrezzatura per la pesca a traina, pesca e pesca a fondo.

Per una prospettiva alternativa, registrati per un tour al tramonto e godere di un romantico viaggio a vela al crepuscolo.

4. Impara a kitesurf con Locals Salento Kitesurf

salentoMai tentato prima di kitesurf? Non è un problema. Gli istruttori esperti, certificati e seriamente entusiasti di Locals Salento Kitesurf offrono corsi per ogni età e capacità, compresi principianti avanzati, intermedi e completi.

Qualunque sia il palcoscenico, sarai dotato di attrezzatura che viene scelto per il tuo peso e la condizione del vento, prima di andare a insegnare una persona con un tutor.

Al termine del tuo corso riceverai una registrazione video di te che dimostra le tue abilità e una licenza riconosciuta dai kit di kitesurf in tutto il mondo che spiega quale livello hai raggiunto.

5. Assaggiare l’oro liquido presso Azienda Olearia Schirinzi

olio puglieseLa Puglia è capitale dell’olio d’oliva italiano, con milioni di ulivi e dozzine di varietà di alta qualità prodotte in tutta la regione.

Se vuoi lasciare l’area con qualche conoscenza di questo oro liquido, dirigiti al capoluogo del marchio dell’olio di oliva Schirinzi, dove puoi fare una visita guidata del mulino.

La squadra qui produceva olio d’oliva sin dagli anni ’60, quindi è sicuro dire che conoscono una cosa o due sul processo.

Ti guida attraverso di essa, dalla raccolta e dall’estrazione al deposito e all’imbottigliamento, prima di mostrare il loro prodotto con una degustazione di olii, olive e paté.

6. Noleggiare uno Yacht con Selavì

Fai come una celebrità e prenda le acque intorno a Puglia su un yacht di lusso. Dotato di cabine doppie, di bagni e di un enorme solarium, il 14 metri di yacht offre la possibilità di navigare in belle comodità le belle acque del Mar Ionio.

Con solo un numero limitato di passeggeri, questi viaggi giornalieri hanno un’aria esclusiva per loro e per occasioni speciali, è possibile noleggiare tutta la barca per una cena romantica o una piccola festa privata.

Le giornate sullo yacht includono un equipaggio esperto, pranzo e bevande, e può essere rilassante o vivace come ti piace.

7. Andare a Gustare con Artigiani del Gusto

Se hai mai voluto imparare a scegliere i migliori prodotti al mercato, questo è il viaggio giornaliero per te. Gli inglesi italiani e gli esperti del vino conducono a Lecce questi tour compatti ma completi di mezza giornata, che sono ricchi di informazioni privilegiate sulla scena locale e di cibo.

Scegliete dal tour del vino, dove potrete visitare le splendide cantine, assaggiare il miglior vino di Primitivo e Negroamaro e conoscere i metodi di produzione terroir e locali.

Oppure, unisciti a uno dei tre giri di cibo, dove visiterete mercati che solo i locals conoscono e diventare un esperto di acquistare i migliori prodotti in offerta.

C’è anche un tour gourmet, che rivela i migliori produttori locali con visite a formaggi, artigiani e pasticcerie.